Guida di Brindisi
Guida di Brindisi
Guida di Brindisi
guida di Brindisi
CREA LA TUA GUIDA     ▶
Compara i prezzi degli hotel!

Brindisi  

La città di Brindisi, situata sulla costa adriatica, sorge tra due profonde insenature, unite al mare aperto da uno stretto e profondo canale, sul quale si affaccia il Castello Rosso, così chiamato per la particolare colorazione della pietra usata per costruirlo. Il Castello Svevo, invece, si affaccia sul canale di Ponente dell’area portuale e, oggi, è sede di importanti manifestazioni culturali.
Tra i monumenti da non perdere, la chiesa di S. Giovanni al Sepolcro con uno splendido portale marmoreo finemente decorato e la Colonna romana, un tempo affiancata da una “gemella” che oggi costituisce la struttura della famosa Colonna di Sant’Oronzo di Lecce. 

Fra il verde fitto e intenso degli ulivi spicca la bella Ostuni, celebre per il suo borgo antico tutto dipinto di bianco e attraversato da un dedalo di vicoli e cortili, case basse e passaggi strettissimi, sul quale domina la maestosa Cattedrale. 

Il litorale brindisino è fatto di splendide le spiagge sabbiose disseminate lungo la costa e lambite dalle trasparenti acque dell’Adriatico, colorate dai riflessi della macchia mediterranea e dalla vegetazione dei fondali che alternano tratti di sabbia a tratti rocciosi. 
A nord di Ostuni c'è una delle più interessanti area naturalistiche della regione: l’oasi WWF di Torre Guaceto. Le acque del mare trovano riparo insinuandosi tra falesie, baie sabbiose e distese di canneti, a ridosso di una fitta macchia mediterranea che ricopre il tratto di terra ferma. Habitat ideale per beccaccini, anatre selvatiche, usignoli di fiume e specie anfibie la zona ospita anche numerose specie vegetali marine come le praterie di posidonia oceanica, di gorgonia e di coralligeno. 

Gli amanti della storia, invece, troveranno molto interessante il sito archeologico di Egnazia che contiene importanti reperti legati all’epoca romana e alla presenza di insediamenti ancora più antichi. Proseguendo il viaggio nella zona interna, incontriamo Cisternino, capitale brindisina della Valle dell’Itria, piccolo gioiello dell'architettura dove s'intrecciano candide case, stretti vicoli, cortili e scalette, archi e balconi colorati di fiori. Edifici storici di epoca medievale e rinascimentale rendono ancora più interessante una passeggiata tra le vie dell’antico borgo. 

Gli antichi borghi fortificati delle Murge brindisine ospitano, poi, testimonianze significative del periodo medievale. Il castello di Oria, edificato nel XIII sec. per volere di Federico II di Svevia, presenta una singolare pianta a forma di triangolo con la Torre dello Sperone a segnare il vertice, quasi fosse la prua di una nave. Da visitare è anche la Cattedrale con la cupola policroma e due torri, quella campanaria e quella dell’orologio, che spiccano leggiadre dai tetti dell’abitato. Poco distante troveremo il Santuario di San Cosimo alla Macchia con un ampio porticato esterno e la statua del Redentore posta sulla sommità. 

Addentrandoci tra i piccoli borghi della zona, come Mesagne, San Vito dei Normanni, Francavilla Fontana e Ceglie Messàpica potremo visitare, infine, dei veri e propri scrigni di storia e arte, custodi di uno stile di vita ormai dimenticato.





OFFERTE TOP a Brindisi