×
LA TUA GUIDA

ESPLORA
OFFERTE
COMPARA HOTEL
Tempio di Portuno (Tempio della Fortuna Virile)
Tempio di Portuno (Tempio della Fortuna Virile)
Rappresenta uno degli edifici meglio conservati dell'Antica Roma. Il tempio, erroneamente chiamato della Fortuna Virile, si trova di fianco al moderno Palazzo dell’Anagrafe di Roma Capitale, nel luogo dell'antico porto Tiberino. Era dedicato a Portunus, dio degli accessi fluviali, protettore di questa parte del Foro Boario destinata ai commerci.

L'origine del Tempio risale al IV o III secolo a.C. ma l’aspetto attuale risale probabilmente alla seconda metà del II secolo, con rifacimenti del I secolo a.C. L’eccezionale stato di conservazione si deve al fatto che nell’872 fu trasformato nella chiesa di San Maria de Gradellis, divenuta nel XV secolo San Maria Egiziaca.

L'edificio vanta un raro ciclo di affreschi dell'VIII secolo (contemporanei a quelli di Santa Maria Antiqua) che narra la vita di Maria descritta dai vangeli apocrifi, due episodi della vita di San Basilio e due storie della vita di Zosimo e di Santa Maria Egiziaca.


Il tempio sorge su un alto podio rivestito di lastre di travertino e mostra quattro colonne ioniche sulla fronte principale; i lati maggiori presentano due colonne e cinque semicolonne sui muri della cella. Le colonne, le basi e i capitelli sono in travertino, le semicolonne in tufo dell’Aniene, come i muri della cella. 

Si conserva parte del rivestimento in stucco dell’architrave con un fregio di festoni appesi a candelabri, mentre il cornicione presenta delle protomi leonine.


Note
L'edificio è visibile anche dall'esterno.





Sei del posto? Cosa ne pensi di Tempio di Portuno (Tempio della Fortuna Virile)? Loggati per suggerirlo!
Tempio di Portuno (Tempio della Fortuna Virile)
ZonzoFox
4.2

INFORMAZIONI PRATICHE

INDIRIZZO: Via di Ponte Rotto, Roma
ORARI DI APERTURA: Il tempio è visitabile la 1ª e la 3ª domenica del mese Ingresso solo con visita guidata o accompagnata.
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE...