Guida di Lecce
Guida di Lecce
Guida di Lecce
guida di Lecce
CREA LA TUA GUIDA     ▶
ISPIRATI
Compara i prezzi degli hotel!

Lecce  

Lecce è una città d'arte situata nell'estremo lembo meridionale della Puglia, in quello che è meglio conosciuto come il Salento. Ricca di storia e di testimonianze architettoniche ed artistiche legate soprattutto al periodo barocco, è racchiusa da mura ancora ben visibili in più punti. Delle antiche porte di ingresso alla città, ne rimangono solo 3: l'Arco di Trionfo (meglio conosciuta come Porta Napoli), Porta Rudiae e Porta San Biagio.

Il centro storico è un vero e proprio museo a cielo aperto; vi si possono ammirare chiese, conventi, palazzi nobiliari, piazze e altre innumerevoli opere d'arte che la sapienza e la fantasia dei maestri scalpellini della pietra leccese sono riusciti a creare.

La pietra leccese è il materiale da costruzione utilizzato per tutti i monumenti della città, ed è proprio grazie alla sua malleabilità e facilità di lavorazione che il barocco si è sviluppato maggiormente qui piuttosto che altrove.

Ma Lecce non custodisce solo testimonianze legate al periodo barocco; degno di interesse è l'anfiteatro romano le cui spoglie sono state portate alla luce ai primi del '900 e che si trova al centro della piazza principale, Piazza Sant'Oronzo. Quello che emerge è meno della metà dell'anfiteatro originario, sopra il quale sono stati costruiti palazzi e chiese. 

Uno dei pochi esempi di architettura medievale a Lecce è rappresentato dalla chiesa dei Santi Niccolo e Cataldo, che nonostante le numerose manomissioni, conserva ancora intatto lo spirito originario della corte normanna, non solo negli archi a sesto acuto e negli affreschi dichiaratamente bizantineggianti, ma anche nelle sculture che adornano lo splendido portale.

Lecce si trova non molto distante dal Mar Adriatico, ma il Salento si affaccia anche sul Mar Jonio; è preso d'assalto dai turisti di ogni parte del mondo non solo d'estate, ma in ogni stagione, anche durante i weekend, grazie al collegamento con l'aeroporto di Brindisi attraverso bus e navette molto frequenti.

La cucina salentina è fatta di piatti poveri ma saporiti; tra le pietanze più conosciute le orecchiette col sugo e le polpettine di carne, le 'sagne 'ncannulate' (una sorta di pasta lunga arrotolata su se stessa e rigorosamente fatta in casa, condita con sugo e ricotta forte), i 'ciceri e tria' (una pasta casereccia tagliata in maniera molto sommaria condita con un sughetto di ceci). Tra i dolci più conosciuti il 'pasticciotto', una delizia tutta da gustare che è impossibile imitare.
tour di Lecce con guide professioniste
OFFERTE TOP a Lecce

COME MUOVERSI A Lecce

Il centro storico di Lecce è piuttosto piccolo, e l'ideale sarebbe spostarsi in bicicletta o a piedi. Se pensate però di poter girare Lecce in una sola giornata vi sbagliate di grosso perché in pochi metri quadrati c'è una concentrazione talmente tanto elevata di chiese, conventi, palazzi e spazi culturali che non riuscireste a godere di queste bellezze nella loro interezza. Ogni chiesa, ogni palazzo, ogni piazza, conserva dei tesori inestimabili di oreficeria, di pittura e di scultura che vale la pena soffermarsi ad apprezzare.

All'arrivo in città dalla superstrada Brindisi – Lecce, si possono lasciare le auto nei parcheggi di scambio, dove i bus navetta portano turisti e pendolari in centro. Una volta arrivati in centro ci si può dimenticare per un po' della macchina; non vi serve e avete tutto a portata di mano.

Se raggiungete la città in treno, la stazione non è molto distante dal centro cittadino, e anche qui potrete spostarvi comodamente a piedi.

Se arrivate a Lecce in autobus, questi vi lasciano al parcheggio di scambio, da cui potrete prendere una navetta con la quale potrete raggiungere il centro in pochi minuti.

Per informazioni sulle navette e sul servizio di trasporto pubblico della città, potete consultare il sito dell'SGM (http://www.sgmlecce.it/servizi/trasporto-pubblico).